In uscita il 30 novembre ma già prenotabile il mio racconto Teutovirus, il primo che pubblico nella collana indie Bad Dog Project.

Potete trovare tutte le informazioni sul progetto editoriale indie sul blog di riferimento.

Ecco invece di seguito la sinossi del racconto, come la trovate anche su Amazon:

Cosa succede se immaginiamo un mondo dove i preconcetti razzisti sono davvero validi? Dove la genetica determina senza scampo le qualità della gente? Cosa succede se in quel mondo uno scienziato geniale, bonaccione ma razzista decide di cambiare le cose?

Con Teutovirus l’autore crea una storia dove i luoghi comuni vengono resi realtà solo per potervi poi ironizzare sopra. Una dimostrazione “per assurdo” della poca consistenza di certe tesi razziste che vengono messe alla berlina proprio supponendole vere.

Da leggere con le parole di Rita Levi-Montalcini ben impresse nella mente: “Sono convinta che non esistano le razze, ma i razzisti”.

E voi? Non avrete mica paura di beccarvi il Teutovirus vero?

via Blogger http://ift.tt/1T78CPu