Dice che le enormi tette della giunonica bruna del grande fratello stiano oscurando qualsiasi altra cosa….

Beh per forza, come recita la prima legge di gravità tettonica:

“Un cervello maschile è attirato da una forza proporzionale alle dimensioni delle tette ed inversamente proporzionale alla distanza di queste dal cervello stesso”

Eh beh, considerando anche il corollario:

“L’avvicinamento del cervello alle tette aumenterà proporzionalmente la forza di attrazione fino al momento del contatto indifferentemente da eventuali protesi aggiuntive.”

Visto lo spazio ristretto e l’enormità del lavoro che la suddetta brunetta si è fatta applicare a poppa era abbastanza ovvio che la forza di attrazione sarebbe stata considerevole.

Ah, ma forse era quello che si voleva ottenere?