Ve lo immaginate un uomo che si fa visitare dall’urologa?

La domanda nasce dalla considerazione che le donne sono ormai in netta maggioranza tra i laureati in medicina, da cui si deduce che in breve specializzazioni ora appannaggio quasi totale dei colleghi maschi vedranno inevitabilmente nel prossimo futuro una forte crescita di presenze femminili.

Per quanto mi riguarda ammetto che avrei un minimo di imbarazzo nel farmi visitare e parlare con un’urologa di sesso femminile, ma immagino che lo potrei tranquillamente superare.

D’altra parte:

Ve la immaginate una donna che si fa visitare da un ginecologo?