Quando un manager viene invitato ad un convegno, quando il convegno comincia venerdì dopo pranzo e finisce domenica pomeriggio, quando il luogo del convegno è una ridente cittadina sul mare, è evidente che il suddetto manager non può esimersi dal portare la famiglia.

E’ vero che il povero manager passerà lunghe ore in stanze buie dove gli oratori noiosissimi e montagne di slide renderanno difficilissimo restare svegli, ma nel frattempo la famigliola si può godere una breve vacanza…

Ho cercato in tutti i modi di convincere mia moglie dei vantaggi di questo fatto, ed alla fine ha ceduto: porta anche me e mia figlia al convegno con lei 🙂

Programma del week-end:

  1. Venerdì – moglie: presentazione convegno e ammenicoli vari; noi: gita al centro commerciale per shopping, cinema e forse bowling;
  2. Sabato – moglie: intensa giornata di presentazioni, tavole rotonde, discussioni e corsi; noi: gitarella a Pescara e dintorni;
  3. Domenica – moglie: chiusura dei lavori, tavola rotonda e quadrata; noi: dormitona in spiaggia;

Tutti insieme ai pasti e dopo cena, sempre che il manager non crolli dal sonno eheheh

PS
In realtà la mia dolce metà non è affatto un manager in carriera ed è stata più che felice della mia decisione di accompagnarla in questo week-end, ma l’inversione dei tradizionali ruoli familiarmi in cui la donna segue l’uomo d’affari nei suoi viaggi di lavoro era troppo carina, nonchè significativa di un mondo che pian piano cambia…