Come ho detto molte volte io non sono cattolico (non lo sono più), mi definisco agnostico e simpatizzo per i cristiani, specialmente per quelli che parlano poco e fanno molto.

Però nella chiesa ho tanti amici, anche sacerdoti, e mi lascia veramente perplesso leggere un’articolo come questo.

Vi prego di leggerlo e trarne da soli un’opinione. Io ho qualche dubbio e se fossi un cattolico sarei fortemente disturbato, considerando che l’intervistato è una persona assai vicina ai vertici del Vaticano.

Può anche darsi che il messaggio del perdono e dell’umanità del peccato sia corretto e condivisibile, figuriamoci, ma bisogna stare molto attenti a non trasformare in perdono in giustificazione, e la comprensione in simpatia….

Una cosa su cui concordo però Messori l’ha detta: “Però è innegabile che oggi nella Chiesa la castità fa problema. Sul piano umano è disumana.”