Alla fine siamo soli

Questo non vuole essere un post triste, anche se in questi giorni la tristezza mi fa da compagna…

Vivere e’ una cosa meravigliosa, ma la vita e’ continuamente infarcita di dolore.

Quando ci succede qualcosa di brutto, ed intendo qualcosa che non augureresti neanche al tuo peggior nemico, la solidarieta’ degli amici e dei propri cari e’ la benvenuta. Il loro aiuto puo’ essere determinante.

Ma alla fine siamo soli. Soli perche’, per quanto si possa essere vicini a qualcuno che sta soffrendo, che ha bisogno di aiuto anche pratico e quotidiano, per quanto gli si voglia bene, alla fine e’ solo lui, non noi, che subisce minuto per minuto, secondo per secondo, interamente, la situazione in cui vive.

Nell’immediato l’emozione di chi ci circonda e’ forte, ma spesso il dolore e’ una maratona, e quando i nostri amici considerano chiusa la gara, ci sono in realta’ ancora lunghe miglia e miglia da percorrere.

Ognuno e’ in fondo travolto dal suo quotidiano, dai piccoli accidenti, cosi’ amplificati dalla loro vicinanza da sembrarci enormi, e i drammi degli altri pian piano sfumano in lontananza. Sono distanti, non sono piu’ importanti. Ci si abitua a tutto….

E in questo gioco di sentimenti di volta in volta ricopriamo tutti i ruoli, in una danza infinita.

Sapete cos’e’ un poeta?

E’ qualcuno che tutto questo discorso riesce a dirlo con tre frasette che ti arrivano al cuore:

Ognuno sta solo sul cuore della terra
trafitto da un raggio di sole
ed e’ subito sera…

By |2016-07-07T11:33:11+00:00giugno 22nd, 2007|Blog, Personale|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi