Baby Boomers a quota cento

Baby BoomersCredo che una delle curiosità che accomunano chi scrive e chi legge sia quella relativa al volume di vendite dei libri. Nel caso di autori indipendenti poi, circolano numeri di tutti i tipi e lo scetticismo regna sovrano, oltre devo dire a qualche velo di invidia e di rancore, per fortuna non troppo diffuso.

D’altra parte si devono capire gli autori. Dati di vendita molto bassi possono essere letti come deludenti e scoraggiare altri lettori, dati molto alti possono al contrario suonare falsi. Succede così che raramente si hanno elementi di confronto, utili almeno per farsi un’idea di quello che è la realtà delle vendite per un autore indie alle sue prime uscite, di quali potrebbero essere quelle di un autore più affermato e presente costantemente nelle classifiche e così via.

Anche i lettori probabilmente sarebbero più comprensivi verso gli autori se conoscessero almeno a grandi linee queste informazioni. Ci sono autori che viaggiano in lungo e largo per l’Italia per incontrare i propri lettori nelle librerie, spesso investendo tempo e soldi in questa attività e sapere che i volumi di vendita spesso non coprono neanche le spese di viaggio credo sarebbe utile ai lettori per capire quanto amore e quanta passione c’è in queste persone.

In generale credo che non ci sia niente di male nel dire la verità. A volte la si può omettere, ci sono occasioni in cui una piccola menzogna può essere più preziosa di una cruda verità, ma forse le statistiche di vendita di un libro non appartengono a questa casistica.

Apprezzo molto gli amici scrittori che rendono pubbliche le loro statistiche. Sono informazioni preziose che mi danno fiducia per il futuro, oltre a rendermi felice per loro, quando sono positive. Ennio Masneri, autore con lo pseudonimo di Paolo Massimo Neri della serie di romanzi thriller-fantasy “La leggenda del drago d’argento” è uno di questi autori e colgo l’occasione per ringraziarlo.

Questa lunga introduzione per festeggiare un piccolo evento, un passettino su una strada che spero in futuro mi porti su ben altre posizioni, ma che per chi è al primo romanzo rappresenta comunque un traguardo. Baby Boomers, uscito a fine giugno ha raggiunto le cento copie vendute. Molte altre sono andate via gratuitamente, ma ben cento persone hanno speso qualche euro per comprare il libro, digitale o cartaceo. A queste persone va il mio ringraziamento, mi ero posto un obiettivo di duecento copie vendute nel primo anno per questo romanzo e credo di essere sulla buona strada per rispettarlo.

Anche se il numero di copie vendute non è esaltante io ne sono soddisfatto. Soprattutto sono felice perché sempre più spesso ricevo, sia privatamente che pubblicamente, dei riscontri estremamente positivi da parte di chi ha letto il romanzo. Questi in particolare vanno, per quantità e qualità, ben oltre ogni mia più rosea speranza.

Se cento copie vi sembrano poche considerate che questa è, ahimè, la realtà della maggior parte delle pubblicazioni indipendenti. Difficile uscire dalla cerchia di amici e conoscenti, difficile ma non impossibile costruire un gruppo di lettori affezionati che aspettano con affetto le vostre pubblicazioni. Fare conoscere il proprio lavoro richiede tempo e il vostro passaparola è in realtà il mio strumento di marketing più potente. Se quello che scrivo vi piace, fatelo sapere ai vostri amici, non vi stancate di raccomandare i miei libri, è l’unica vera promozione che funzioni e se la fate voi a me rimane più tempo per scrivere.

Dunque un grazie di cuore ai miei cento lettori, sperando di poter presto festeggiare altri piccoli traguardi.

By | 2016-10-19T09:37:45+00:00 settembre 7th, 2016|Blog, Eventi|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi