Buchini nella diga

  Che le major musicali debbano affrontare la realtà è una cosa che vado dicendo da tempo.Prima o poi la vessazione di dover sottostare a rigidissime regole di DRM dopo aver pagato il pezzo musicale di nostro gradimento non potrà essere sopportata per sempre.
E’ come una diga. Sembra solidissima, ma è sufficiente che si formi un piccolissimo, insignificante, microscopico punto di rottura, perchè inesorabilmente la diga ceda, prima lentamente e poi precipitosamente.Amazon ha annunciato che si dedicherà maggiormente alla vendita di musica online e che lo farà vendendo soltanto file MP3 liberi da vincoli DRM.utto questo dovrebbe accadere entro l’anno.La cosa sarà resa possibile da un accordo con EMI, che sarà quindi la prima delle major a rilasciare tracce musicali libere da DRM.

Si tratterà quindi di una vendita limitata ai soli MP3 di label indipendenti e della EMI, ma si tratta chiaramente della prima effettiva fessura in un sistema che fino ad ora aveva tenuto come una diga contro qualsiasi cedimento.

Ora non sarà facile per le altre major tenere il fronte, specialmente se le vendite generate dalla EMI tramite Amazon dovessero essere consistenti.

Per esempio iTunes non potrà certo rimanere ferma a guardare…

By | 2016-10-19T09:38:57+00:00 maggio 17th, 2007|Personale|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi